09/03/16

Corso di Fotografia reflex online gratuito

Corso Fotografia Digitale Online
Se siete appassionati di fotografia e volete imparare a come utilizzare una fotocamera professionale Reflex potete farlo seguendo dei corsi virtuali online. Su internet esistono infatti moltissimi corsi gratuiti e tutorial che spiegano tutte le funzionalità di un apparecchio fotografico digitale. Queste guide sono particolarmente adatte a principianti che cercano un primo approccio nel mondo della fotografia.

Qui di seguito elencherò quindi i migliori Video Corsi in italiano disponibili su Youtube:


#1 -  Playerdue Lighting
Dei video corsi condotti dal fotografo Carlo Orlandi; il quale parte dalle basi della fotografia digitale fino ad affrontare temi più avanzati come la gestione della luce e l'utilizzo di flash.
Video principali:
#2 - Mirko Errigo Photography
Sul canale del Fotografo Mirko Errigo, troverete dei video veramente ben fatti in cui spiega in modo molto comprensibile le basi della fotografia.
Video principali:
Un piccolo corso di sei puntate realizzato da Gianmaria sul suo Canale YouTube.
Video:
Tutti i corsi online elencati sono ovviamente visibili gratuitamente e vi spiegheranno le basi della fotografia; facendovi capire meglio come utilizzare una Reflex e le sue impostazioni di scatto.

02/03/16

Guida alla Pulizia del Sensore della Reflex

Ho posseduto diverse fotocamere già da moltissimi anni, ma fino a poco fa non ho mai osato toccare il sensore della mia Reflex. Negli ultimi mesi però ho notato della polvere nelle mie fotografie e non ho avuto quindi altra scelta che informarmi su come togliere queste piccolissime particelle quasi invisibile ad occhio nudo.
Ho letto parecchi post che avvisavano quanto sia delicato il sensore, quanto sia facile da rovinare e che è meglio far fare queste cose ad un professionista.
In Realtà tutto ciò non è vero:  pulire il sensore è una pratica veloce e non affatto complicata.

Guida semplice alla pulizia del Sensore:

1. La prima cosa da fare è quella di individuare la polvere. Prendete la vostra fotocamera con un obiettivo qualsiasi a vostra disposizione ed impostate l'apertura più piccola disponibile, cioè f/16 o più alto. Inquadrate una fonte di luce uniforme come ad esempio il cielo o meglio ancora una pagina bianca-luminosa sullo schermo del PC e scattate una foto o utilizzate il LiveView/ Video per vedere se sono visibili delle particelle di polvere.
(NB. controllate che anche l'obiettivo sia pulito, per essere sicuri che le macchie siano effettivamente sul sensore e non sul obiettivo).

2. Iniziamo a preparare la macchina alla pulizia: Smontate l'obiettivo ed impostate nel menu della fotocamera la modalità "Pulizia Manuale del Sensore". In sostanza in questa modalità viene alzato lo specchietto delle Reflex per accedere in modo più semplice alla fotocamera.
Attenzione: Uno dei possibili rischi che potrebbero rovinare il vostro apparecchio è quello che lo specchietto scende al improvviso durante la pulizia; nella "modalità pulizia" ciò può soltanto accadere se la fotocamera si spegne, quindi state attenti a non spegnerla per sbaglio durante la pulizia e siate certi che la batteria sia completamente carica.

3. Utilizzate una Pompetta/ Soffiatore per una piccola pulizia superficiale del Sensore. Io ho acquistato questa Pompetta che costa meno di 5 € (è la più economica, ma esistono anche di più costose e c'è chi si lamenta che questa fa un odore di plastica, ma secondo me è ottima.)
Attenzione: Ovviamente dovete fare attenzione a non toccare il sensore con la Pompetta.

4. Pulite il Sensore. Il sensore è composto superficialmente da uno strato di vetro, e questo vetro deve rimanere il più pulito possibile e non deve assolutamente essere graffiato. Per pulirlo sono quindi necessari dei prodotti specifici (Attenzione: non utilizzate fazzoletti, cotone, pani in microfibra o altre cose improvvisate poiché rischierete di sporcare ulteriormente il sensore e nel caso peggiore di graffiarlo).
Io ho utilizzato questo Kit per la pulizia del Sensore, costa 30€ ed include dei panni non-abrasivi, il liquido per la pulizia ed un bastoncino su cui avvolgere i panni.
Come già detto il sensore è molto semplice da pulire basta avvolgere il bastoncino con uno dei panni, mettere un po' di liquido su di esso e poi passarlo sul sensore (con un movimento che va da un estremità al altra).
Attenzione: ovviamente il Sensore non va mai toccato con le mani o con altre cose oltre al Panno/Fazzoletto non-abrasivo incluso (e non utilizzate il bastoncino di plastica senza un panno).

Esistono ovviamente anche altri prodotti e metodi per la pulizia, l'importante è comunque di utilizzare sempre un prodotto specifico e adatto per entrare in contatto con il sensore.

06/03/15

Reportage di viaggio #1: I Pellegrini di Haridwar (India)


Haridwar
Tra tutti i luoghi che ho visitato Haridwar è definitivamente uno dei miei posti preferiti. Letteralmente il nome della città significa "Porta d'ingresso di Dio" ed è una delle città sacre del Induismo. Si trova nel India del Nord (tra Delhi e Rishikesh) sulle sponde del fiume Ganges ed ha ca. 150.000 abitanti.

Fire Blessing
Haridwar è particolarmente conosciuta per il "Kumbh Mela", il festival religioso più grande del mondo (fino a 70 milioni di partecipanti) che viene celebrato ogni 3 anni a rotazione in una delle 4 città sacre; tra cui appunto ogni 12 anni a Haridwar.

two sadhus
Dopo aver visitato le principali mete turistiche dell'India non sapevo dove altro andare; ho quindi preso il mio portatile ed aperto il sito di Steve McCurry, ed è li che ho visto alcune fotografie pazzesche e molto interessanti che erano state fatto propria li ad Haridwar durante il Kumb Mela, e cosi ho deciso di andarci (anche se non durante la festa).

Lord of the Snakes
Ricordo ancora bene il mio primo giorno in questa città, il più orribile di tutto il viaggio in india, sono arrivato di pomeriggio e dopo aver preso un albergo che non faceva tanto schifo quanto i 10 precedenti che avevo ispezionato, mi sono diretto verso il centro. Purtroppo a metà strada arrivò il monsone; ho quindi cercato riparo nel "ristorante" più vicino, per poter finalmente cenare (non avevo neanche pranzato sul treno); un locale scuro con alcuni topi che camminavano per terra; ed è qui che mi son beccato la mia prima intossicazione alimentare da cibo vegetariano. Senza andare in dettaglio; la notte era terribile, e il prossimo giorno volevo quasi lasciare la città. Ma per fortuna sono rimasto,  ho trovato un buon ed economico albergo, gestito da una famiglia simpatica, restando per due settimane e se avrei avuto più tempo (il visto stava scadendo) sarei rimasto anche più a lungo.

Rain
Una delle cose che mi piace particolarmente di Haridwar è che è una città molto "autentica" e non globalizzata, quasi senza alcun turista occidentale. Ci sono tuttavia moltissimi pellegrini che vengono da ogni parte dell'india per farsi il bagno nel fiume Ganges. Poco fuori della città ci sono anche dei campeggi pieni di bus e trattori in cui le persone dormono durante la loro visita; molti dormono anche lungo le sponde del fiume, a terra o in Tende improvvisate di plastica.

home
Ogni sera tutti i pellegrini si radunano nelle vicinanze del tempio principale per celebrare il Ganga Aarti, un rituale religioso con musica preghiere e molte candele.

sleeping on the gangesGnges at night

fire

Gnges at night

Sadhu

The kid #2

praying

ॐ

acrobats

happy girl

Fire

O

seller in the sun

smartphone photography

Coin fisher

Coin collector

Gnges at night

Ashok

Dark

two girls

IMG_1463

temple

kid #6

haridwar boy

Haridwar at night

















14/02/15

Fotografi Famosi e le loro opere - "Behind Photographs"


Il Fotografo Tim Mantoani ha realizzato durante gli ultimi 6 anni una serie fotografica in cui Ritrae le facce dietro le più famose fotografie contemporanee.
E' possibile vedere le foto di personaggi come Steve McCurry, Elliott Erwitt o Jeff Widener  che tengono in mano la loro opera più famosa. Sul sito ufficiale di Mantoani è possibile avere più informazioni sul suo progetto che in tutto comprende 150 Ritratti realizzati con una grandissimi Polaroid (20x24) analogica e raccolti in un libro fotografico (acquistabile anche in formato e-book).
Qui in basso trovate anche il  video in cui spiega il progetto:

13/02/15

Fotografie dell'Italia nel '800 - l'Archivio Alinari è ora su Google Cultural Institute

E' ora disponibile online su "Google Cultural Institut" l'archivio dei "Fratelli Alinari", cioè la più vecchia azienda fotografica al mondo, fondata a firenze nel 1852.
L'intero archivio Alinari è costituito da oltre 5 millioni di fotografie, una prima selezione delle opere è ora stata pubblicata sulla piattaforma di Google in una mostra online intitolata: "Antichi mestieri e costumi d’Italia fotografati tra il 1860 e il 1900". Potete esplorare la galleria online a questo indirizzo.
Napoli 1895 - Copertina della Mostra

31/01/15

La Nuova Canon eos 5Ds sta per arrivare


Ancora non è ufficiale ma a quanto pare in Giappone sono state pubblicate le prime immagini della nuova full frame di casa Canon, successore della eos 5D Mark III.
La nuova Canon eos 5Ds avrà presumibilmente un sensore da 50.6 Megapixel.
L'ISO potrà essere impostata da 100 a 6400; quindi con un iso massimo relativamente più basso rispetto ad altri modelli che arrivano ad un iso di 102400; ma questo è dovuto a quanto pare ad una nuovo filtro (CFA) più innovativo in grado di catturare in modo molto più accurato i colori.
A quanto pare la fotocamera sarà disponibile anche in altre versioni di cui una senza filtro low-pass. L'annuncio ufficiale da parte di Canon è atteso per le prossime settimane.

(via Petapixel , digicam-info )

29/01/15

Quale attrezzatura fotografica portare con sé in viaggio

Tra i diversi genere fotografici quello che più mi appassiona è la fotografia di Viaggio (vedi il mio portfolio cliccando sul mio nome a destra).
Io Viaggio spesso, l'anno scorso ad esempio; ero in giro per l'Asia per un intero anno.
Personalmente cerco di viaggiare sempre con il meno possibile e non mi piace portare a presso troppi pesi, ecco cosa avevo con me:

La Fotocamera: Ho una Canon Eos 550D (la versione attuale sarebbe la Eos 700D) che secondo me; considerando funzionalità e dimensioni è la fotocamera perfetta per questo genere di fotografia. Prima di partire avevo anche pensato di passare a qualcosa di "meglio" e più "professionale" come una Canon eos 5D; ma per le mie esigenze e per come intendo utilizzarla, ho preferito una fotocamera più leggera e meno intimidatoria nei confronti di chi fotografo. Considerate che per lo stesso motivo molti fotografi di viaggi stanno passando a sistemi Mirrorless; più piccoli e leggeri delle tradizionali Reflex.
Ma tutto dipende dalle proprie preferenze, ogni sistema ha i suoi pro e contro, non posso quindi indicarvi la fotocamera ideale e comunque quello che conta è il risultato e non la macchina che utilizzate.

Obiettivi: Durante il mio lungo viaggio mi sono portato due Obiettivi. Il 30mm f/1.4 a focale fissa era la mia prima scelta e l'ho utilizzato per la maggior parte degli scatti. Inoltre avevo un grandangolo Canon 10-22mm che ho utilizzato ogni tanto quando intendevo fotografare architetture e paesaggi.
Anche qui però la scelta dipende sempre da cosa intendete fotografare. Se ad esempio andate a fare un Safari; la mia attrezzatura sarebbe fuori posto mentre un obiettivo tele sarebbe una scelta migliore.

Borse e trasporto dell'attrezzatura: Mentre vado in giro a fotografare non utilizzo borse o zaini ma mi porto solo la fotocamera, con un obiettivo, appesa alla cinghia a tracollo o tenendola in mano (allacciata al polso). Durante il trasporto da una città al altra metto tutte le mie cose in uno Zaino normale (cioè non in uno di quelli speciali adatti per fotocamere).

Accessori: Uno degli accessori più importanti che avevo con me era la batteria di riserva per la fotocamera. Inoltre avevo anche un Filtro ND, che volevo utilizzare per qualche lunga esposizione, ma purtroppo non l'ho mai utilizzato.


Questa è l'attrezzatura fotografica che avevo con me nel mio ultimo viaggio, se poi l'argomento vi interessa potete approfondire sempre qui sul blog in un post precedente in cui un altro fotografo racconta quale attrezzatura porta con sé in viaggio.

26/01/15

Prima e Dopo Photoshop #10 - Fotografie Notturne

Fotografare significa "disegnare con la Luce", e la condizione più difficili per fare una buona fotografia è appunto l'assenza di luce. 
Tuttavia ogni tanto qualche scatto interessante lo si riesce a fare anche durante la notte. 
Ecco qui alcune foto notturne prima e dopo il ritocco con Camera RAW e Photoshop.