23/02/11

7 Domande a Arianna Zanini




1.Presentati per favore:
Ciao, mi chiamo Arianna Zanini e vivo a Roma. Lavoro come assistente al montaggio per il cinema e ogni stimolo che passi attraverso un'immagine, che sia pittura, fotografia o video mi arriva dritto al cuore.

2.Quando hai iniziato a fotografare?
Ho iniziato qualche anno fa, con una piccola compatta Fuji, sedotta come molti dal basso costo della fotografia digitale.
Dopo un po' ho iniziato a soffrire per le ridotte possibilità della macchina, soprattutto per quanto riguarda la profondità di campo e la scelta del punto di messa a fuoco.

3.Cosa utilizzi per creare le tue foto (fotocamera, Software, obiettivi, luci, studio...ecc)?
L'anno scorso ho finalmente deciso di acquistare una reflex e ho optato per la Canon 550D.
Mi interessa soprattutto la maneggevolezza e la possibilità di scattare foto in qualunque momento mi colga "l'ispirazione", per cui una reflex leggera e compatta è tutto ciò che mi serve (per il momento...).
Sto cercando di perfezionare lo scatto a mano libera, senza la necessità di un cavalletto. Adesso voglio acquistare un teleobiettivo, e a mano libera sarà ancora più dura!
Difficilmente sono soddisfatta di una foto senza averla processata con Photoshop, mi affascinano le potenzialità del software e anche lì ho ancora tantissimo da imparare!


4.Chi o cosa ti ispira?
La comunità di Flickr è sicuramente la mia ispirazione costante. Quando ho tempo vagabondo un po' tra i profili per scovare le persone dotate di talento, e spesso di maggiore esperienza, e trarre insegnamenti. La pagina Explorer di Flickr deve essere soltanto un punto di partenza e secondo me è un tantino sopravvalutata. Le foto che finiscono lì non sono necessariamente le migliori!
Per il resto, ho sempre visto la fotografia come il mezzo ideale per raccontare la vita, sia quella quotidiana che le esperienze più straordinarie. Forse è vero che la fotografia ruba l'anima delle cose, in un certo senso.
Da poco ho deciso di interessarmi anche di storia della fotografia e sto curiosando tra i fotografi del XX secolo, insomma la fotografia sta diventando una passione a tutto tondo.

5.Quanto tempo impieghi al mese/settimana per fotografare?
Adoro viaggiare, e dopo il cammino verso Santiago di Compostela ho capito che farlo camminando è un'emozione impagabile.
Ovviamente in viaggio la mia "piccola" è sempre con me, di conseguenza ho dei periodi molto intensi in cui partorisco centinaia di foto da catalogare.
Di conseguenza, ho periodi altrettanto intensi in cui mi dedico soltanto a processare scatti già eseguiti con Photoshop.

6.Facci vedere il tuo scatto preferito, e spiegaci perché ti piace.


Quando ho visto la foto sono rimasta colpita dalla nitidezza, nonostante la mia mano inesperta, e dal chiaroscuro.
Ma soprattutto amo ricordare la sensazione, prima dello scatto, di notare un dettaglio minuscolo, la goccia di pioggia che scende dalla palpebra come una vera lacrima.
Mi piace l'idea che quel dettaglio, quel piccolo significato, quell'incrocio spaziotemporale sarebbe andato perso senza questa fotografia.

7.Che consiglio daresti a chi ha appena iniziato a fotografare?
I consigli tecnici li lascio a chi ha l'esperienza e il talento per darli.
Posso solo consigliare di non aver paura di sottoporre i propri scatti a quante più persone possibili, le altre persone scoprono la bellezza in una foto che noi stessi magari abbiamo sottovalutato!
Un altro consiglio è: non siete sicuri della foto appena fatta?
Scattatene più di una versione! Alcune foto sono molto diverse una volta viste sul computer e poter scegliere in seguito attenua le ansie da principiante (almeno con me ha funzionato!)

Arianna nel web:
http://www.flickr.com/photos/unoradaria/


(per essere intervistati e partecipare a "7 domande a...." clicca qui)