02/04/12

7 Domande a Fabio Arimatea


1.Presentati per favore:
Sono Fabio Arimatea di Vercelli, tranquilla città del Piemonte dove sono nato e cresciuto; Sono nato nel 1987 e dunque ho 24 anni.
Sono un fotografo amatoriale che cerca con tutte le sue forze di trasformare la sua passione in un lavoro per avere i mezzi per dedicare tutta la mia vita alla fotografia, cosa che oggi non riesco a fare.
Come potete vedere il mio campo preferito è quello naturalistico ma spazio volentieri in altri generi quando mi capita.

2.Quando hai iniziato a fotografare?
Ho sempre scattato con una compattina foto ricordo ma la svolta è avvenuta due anni fa quando per il compleanno mi è stato regalato un libro sulla fotografia digitale dalla mia morosa Monica.
Da allora sono stato preso al 100% dalla fotografia e dai molteplici aspetti che si possono nascondere dietro un singolo fotogramma.

3.Cosa utilizzi per creare le tue foto (fotocamera, Software, obiettivi, luci, studio...ecc)?
La prima macchina fotografica è stata una Canon 350D che mi ha accompagnato per un’annetto, dopo di che sono passato a Canon 600D che tutt’ora mi accompagna, il mio parco ottiche comprende un Sigma 17-70mm f/2.8-4.5 DC Macro, il Canon 55-250mm f/4-5.6 IS, il Canon 50mm f/1.8 II, come cavalletto utilizzo il Manfrotto 190 XDB e come testa a sfera Manfrotto 494 mini ball head .
Per la post produzione utilizzo Photoshop cs5, Photoshop Elements 8 per le elaborazioni più leggere, adobe camera raw e una tavoletta grafica Wacom Bamboo Fan Small


4.Chi o cosa ti ispira?
Non saprei dirlo con esattezza. Penso la curiosità per ciò che mi circonda. Riuscire a fermare in un fotogramma la bellezza che mi circonda mi ha sempre affascinato

5.Quanto tempo impieghi al mese/settimana per fotografare?
Bisogna distinguere secondo me il tempo che dedico allo studio e alla ricerca e quello effettivo per lo scatto.
Se raggruppiamo le due categorie diciamo che assorbe tutto il mio tempo.
Dedico allo studio delle tecniche fotografiche su libri e su internet due o tre ore al giorno, alle ricerche sull’animale che vorrei fotografare, alla struttura o il luogo che visiterò, in previsione dell’uscita, le ore variano di volta in volta ma potremmo dire una o due orette al giorno?
In oltre durante la settimana trascorro parecchie ore a analizzare foto amatoriali o professionali per avere una sorta di album fotografico mentale da cui attingere per le composizioni o per tonalità e colore.
Allo scatto vero e proprio dedico uno o due giorni alla settimana dalla mattina al tramonto nel posto che avevo programmato. Ma dipende da posto a posto ovviamente.

6.Facci vedere il tuo scatto preferito, e spiegaci perché ti piace.




Non c’è uno scatto preferito, diciamo che gli scatti che preferisco sono sempre gli ultimi e vi mostro questa perché è la preferita dell’ultima uscita!
Questo scatto è stato realizzato alla Sacra di San Michele, Simbolo del Piemonte in provincia di Torino

7.Che consiglio daresti a chi ha appena iniziato a fotografare?
Un consiglio è quello prepararsi il più possibile, la fotografia difficilmente è improvvisazione!
Leggere libri e guardare più foto possibili porta ad un miglioramento repentino, o almeno è quello che è successo a me.

Fabio Arimatea nel web:
Mi potete trovare Sul mio Blog: www.fabioarimatea.blogspot.com
Il mio Sito Internet è: http://www.wix.com/fabioarimatea/photo
e su Facebook sulla mia pagina: https://www.facebook.com/pages/Fabio-Arimatea-Photographer/172597742811948


(per essere intervistati e partecipare a "7 domande a...." clicca qui)