19/03/12

7 Domande a Simone Sapienza


1.Presentati per favore:
Ciao a tutti! Mi chiamo Simone Sapienza, vivo tra Siracusa, la mia città, e Catania, dove studio Ingegneria Informatica. Non una passeggiata, certo. Ma voglio mica credere di potermi mantenere con la fotografia?! Mai dire mai.

2.Quando hai iniziato a fotografare?
Se mi chiedessero come è nata la mia passione, farei scena muta. Posso solo dirvi che comprai la reflex nell'estate del 2009, ma passò un annetto prima che imparassi ad entrare nel mood della fotografia. Ma la strada è lunghissima. Oltre che infinita.

3.Cosa utilizzi per creare le tue foto (fotocamera, Software, obiettivi, luci, studio...ecc)?
Gli acquisti vanno molto a rilento, come un qualsiasi studente universitario. Tra risparmi ed extra lavorativi, sono riuscito ad avere un sufficiente parco entry-level per la mia Canon 400D: Canon 18-55, detto 'Ciofegon'; Canon 55-250; Canon 50mm. Quest'ultimo unico sopravvissuto alla crescente voglia di qualità e luminosità, sostituendo le altre due lenti con un Canon 70-200 ed un Tamron 17-50. Il tutto accompagnato con treppiede e monopiede Manfrotto (dopo aver buttato 3 "cinesate"), un buon flash esterno, trigger, pannello e prossimamente un softbox. Ah, per divertirmi e stimolare la creatività ultimo arrivato è un fisheye 8mm!
Riguardo software, sempre e solo Lightroom: nessun stravolgimento o fotoritocco, semplice postproduzione dei Raw.

4.Chi o cosa ti ispira?
Se parliamo di stimoli, i grandi fotografi e i consigli sinceri di mio cugino, fotografo di certo livello, Francesco Sapienza.
Se parliamo di interessi, adoro il reportage. Sia esso documentativo, sociale, passatempo. Dalle moschee al concertino con cento persone, dalle feste religiose alle uscite con gli amici. Ultimamente sto approfondendo i ritratti grazie ad un libro di Bill Hurter: mi piacerebbe incontrare personaggi importanti, star con loro un paio di giorni, e poterne raccontare una loro giornata, fuori dai riflettori.

5.Quanto tempo impieghi al mese/settimana per fotografare?
Niente di programmato. E' la fotografia ad impossessarsi di me, è lei che mi stipula il calendario settimanale. Dipende dagli eventi, dalle possibilità. Fosse per me, tutti i giorni ad ogni ora!

6.Facci vedere il tuo scatto preferito, e spiegaci perché ti piace.
Non sarà certamente il mio scatto migliore, ma è uno scatto in cui due mie grandi passioni (Liga e Fotografia) si legano in un'unica immagine, in una silhouette che mi trasmette quel rapporto spesso intimo tra le canzoni e l'ascoltatore.

7.Che consiglio daresti a chi ha appena iniziato a fotografare?
Divertitevi. E abbiate rispetto di tutti, di voi stessi e della fotografia. Siate orgoglioso di aver una vostra passione, in un periodo in cui si vede solo tanta superficialità.

Simone Sapienza nel web:
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Simone-Sapienza-Photography/287866114605817
Website: http://www.simonesapienza.com/
Blog: http://simonesapienzafoto.blogspot.com

(per essere intervistati e partecipare a "7 domande a...." clicca qui)