29/12/10

7 Domande a Daniele Miceli


1.Presentati per favore:
Mi chiamo Daniele Miceli, ho 22 anni e sono uno studente di Ingegneria dei Materiali al Politecnico di Torino. La terra che mi ha generato è la Sicilia, esattamente un paese della provincia di Siracusa. Penso di essere una persona poliedrica in interessi e hobby, suono la chitarra, colleziono fumetti, mi piace giocare tra i fornelli e ho una passione smodata per musica e cinema. Ma la mia più grande passione oltre alla fotografia passa per verdi campi, palloni dalla forma ovale, sudore, fatica, fango e spesso anche neve.

2.Quando hai iniziato a fotografare?
Un paio di anni fa durante un trasloco trovai la vecchia Olympus OM-10 di mio padre, era piuttosto malmessa ma cominciai a guardarla con interesse, un po’ perché avevo sempre avuto a che fare con la fotografia e la grafica creando alcuni manifesti e locandine per gruppi o eventi e un po’ perché mi affascinava la differenza tra il semplice click di una digitale compatta e il mondo di diaframmi, esposizioni e profondità di campo. Il 14 Agosto del 2009 ho comprato la mia Canon 450D e ho cominciato la mia evoluzione da “fotoricordatore” a “fotoamatore”.

3.Cosa utilizzi per creare le tue foto (fotocamera, Software, obiettivi, luci, studio...ecc)?
Da buon studente vivo perennemente squattrinato, quindi cerco di fare tutto con la mia Canon 450D, il 28-105mm e il fidato Manfrotto,  cerco di scattare più possibile con luce naturale aiutandomi con un pannello riflettente  da 110 cm argentato e ho un paio di faretti molto artigianali fatti da me. Fondamentale in ogni mio scatto è l’uso di Photoshop, questo fa spesso storcere il naso ai puristi, ma secondo me la fotografia come ogni forma d’arte si evolve è ormai siamo arrivati a quello che io chiamo “Fotografia 2.0”. E’ innegabile che la fotografia digitale ha rivoluzionato questo mondo, rendendolo per certi versi più accessibile e per altri più vasto, l’utilizzo di software di fotoritocco è strettamente legato alla “nuova fotografia” quindi per me è fondamentale nel rendere su carta (o su monitor) quello che passa tra le mie sinapsi.



4.Chi o cosa ti ispira?
Ogni esperienza, da quando mi sveglio e metto su il caffè a quando cammino per strada con l’iPod nelle orecchie per tornare a casa. E’ proprio la musica che molte volte influenza quello che faccio, una cosa che mi affascina è proprio questo binomio musica-fotografia, se posso scatto sempre con l’iPod nelle orecchie o se sono in un set casalingo lo stereo acceso non manca mai. 
Adoro i colori, tendo a non usare il bianco e nero se non proprio in casi particolarissimi e anche in quei casi preferisco virare sempre con un leggero seppia.

5.Quanto tempo impieghi al mese/settimana per fotografare?
Tasto molto dolente, purtroppo il tempo è sempre troppo poco. Di solito scatto molto nei periodi di festa e vacanza, e praticamente zero in periodo di esami.

6.Facci vedere il tuo scatto preferito, e spiegaci perché ti piace.




Forse perché è un po’ la sintesi di tutto quello che mi piace, in primis è un ritratto, che è il mio genere di fotografia preferito, c’è un ampio uso di Photoshop sia per dare una cromaticità particolare che per aggiungere i difetti da pellicola. L’espressione sognante della modella è forse la parte che mi piace di più, trasmette pace e tranquillità ed un pizzico di timidezza dato dal volto un po’ nascosto dalla chitarra. Mi da l'idea di una foto dimenticata in un angolino umido di casa, una foto che ha una storia da raccontare.

7.Che consiglio daresti a chi ha appena iniziato a fotografare?
La tecnica non è tutto ma aiuta seriamente a trasmettere i nostri intenti sulla pellicola, la prima volta che ho letto un manuale di fotografia, mi sono chiesto come facevo prima a scattare senza sapere nulla di diaframma, esposizione, profondità di campo ecc...
Scattate sempre in RAW perché può sempre tornare utile rivedere qualche parametro di scatto.
Date libero sfogo alla vostra fantasia, coinvolgete amici e parenti e se avete un idea realizzatela.

Daniele Miceli nel web:
http://www.flickr.com/photos/danimic2/ 

(per essere intervistati e partecipare a "7 domande a...." clicca qui)